La barra "Oggetti" di ArCon Modeller (modulo incluso)

La barra degli strumenti orizzontale di ArCon Modeller è divisa in ulteriori barre contestuali. Cliccando la barra degli "Oggetti" vengono messi a disposizione i seguenti pulsanti di modelleazione. Le geometrie ottenute possono essere combinate tra loro mediante i pulsanti delle operazioni booleane (non presenti in questa pagina) anch'essi contenuti in questa bottoniera.

Da sinistra verso destra compaiono: Corpi ruotati, Parallelepipedi, Tori, Sfere, Cilindri, Testi 3D, Corpi estrusi, Coni e Piramidi.
Solidi ottenuti mediante la rotazione di una geometria su sé stessa:
Il vaso dell'esempio qui sotto è stato ottenuto mediante la rotazione di 360° del profilo (in basso a destra) su sè stesso. Per disegnare il profilo sono disponibili archi, segmenti, cerchi, etc. Da questo strumento è possibile personalizzare il livello di dettaglio aumentandone il numero dei segmenti.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Parallelepipedi:
Tori:
Toro è un termine matematico per indicare la geometria ottentuta dalla rotazione completa di un cerchio attorno ad una retta del suo piano non passante per il centro.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Sfere:
Cilindri:
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Testi 3D:
Clicca l'immagine per ingrandirla
Coni e tronchi di cono:
Piramidi e tronchi di piramide :
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Solidi ottenuti mediante l'estrusione di una geometria:
La tenda per finestre dell'esempio qui sotto è stata ottenuta mediante l'estrusione di un profilo a zig zag per un'altezza. Per disegnare il profilo sono disponibili archi, segmenti, cerchi, etc.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
In questo esempio, in un secondo tempo è stato aggiunto un ciclindro orizzontale nella parte superiore come bacchetta di sostegno della tenda.
Posare i solidi: La barra degli strumenti orizzontale di ArCon Modeller è divisa in ulteriori barre contestuali. Cliccando la barra delle "Linee guida " e delle "Trasformazioni" sono disponibili ulteriori strumenti per l'immissione di linee guide e per ruotare, posizionare, ruotare, ridimensionare, etc.. i solidi inseriti.

Mappare: Le mappature sono fotografie di rivestimenti (piastrelle, intonaci, mattoni, superfici in legno, etc...) che vengono applicate alle superfici di quanto disegnato in Arcon per avere una rappresentazione fotorealistica. E' possibile scegliere e/o aggiungere nuove mappature, ridimensionarle e posarle a piacere.
Nell'esempio seguente è stata mappata una fotografia secondo le dimensioni del parallepipedo in modo da applicarla interamente su ogni faccia. Poichè la posa della mappatura avviene in relazione il centro, è stata posizionata a metà delle dimensione x e y della faccia.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Impostazioni:
Ogni tipo di strumento può essere personalizzato secondo proprie esigenze (dimensioni, mappature, etc.); premendo il pulsante Standard, le nuove impostazioni verranno riproposte di base la volta successiva.

Smussature (smoothing):
Nei programmi 3D, una delle più maggiori esigenze è lavorare con ambienti di qualità e allo stesso tempo i più "leggeri" possibili. In aiuto a questa esigenza i programmi di modellazione solida (compreso ArCon e ArCon Modeller), sfruttano le cosidette funzioni di Smussatura (o Smoothing) per presentare ambienti dettagliati e veloci durante la rappresentazione. Queste funzioni sono effetti grafici automatici che mostrano le superfici curve arrotondate più di quanto lo siano in realtà, facendo risparmiare al processore ulteriori calcoli complessi che, se le geometrie fossero più dettagliate, dovrebbe eseguire. Quindi una sfera indipendetemente dal numero di poligoni che la compongono, viene mostrata più tonda della sua geometria reale, grazie agli effetti di grafici di smussatura.