I parapetti
L'editor di parapetti permette di progettare nuove ringhiere, corrimani, recinzioni, steccati, etc. Lo strumento permette di creare e salvare in un catalogo interno l'intera configurazione del parapetto nei suoi dettagli: piantoni, piedini, ringhiere, corrimani e opzionalmente ricorrendo ad elementi strutturali salvati come oggetti 3D. L'editor dei parapetti è integrato negli strumenti balconi e scale.

Modalità di inserimento:

Nell'esempio seguente (in basso a sinistra) è ben visibile che per il blocco ringhiera invece di impostare dei montanti automatici è stato scelto (in basso a destra) un semplice oggetto 3D. Questa opzione oltre ad essere disponbile per i piantoni, permette di creare con più facilità i parapetti più particolari.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla

Anche i corrimani possono essere personalizzati. Oltre alla scelta di profili preimpostati è possibile disegnarne di nuovi riccorrendo all'editor di perimetri integrato (in basso a destra). Nell'esempio seguente è visibile sia l'anteprima 3D del corrimano che il suo profilo 2D:

Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Impostazioni: I parapetti possono essere personalizzati e salvati in un catalogo con le impostazioni inserite (misure, geometrie piantoni, piedini, corrimani ect.., materiali, mappature, colori, oggetti ringhiere, etc.)

Posare i parapetti: I parapetti possono essere tracciati con percorsi poligonali, sempre potendo ricorrere, se necessario, allo strumento Inserimento numerico, per definire con precisione le posizioni e le lunghezze in fase di posa.

Nell'esempio seguente è mostrata la copia multipla di un parapetto compiendo una rotazione e incrementando l'altezza di 20 cm per ogni copia. Il risultato è un parapetto a semicerhio che inizialmente poggia sul pavimento e conclude sospeso in aria.

Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla

Modificare le altezze d'appoggio di parapetti esistenti: Per i parapetti già posati sono disponibili i seguenti strumenti che permettono di modificare singolarmente o complessivamente l'altezza d'appoggio del parapetto. Il primo pulsante permette di modificare l'altezza d'appoggio di un singolo punto del parapetto semplicemente cliccandolo e impostandone il valore nella finestra che appare. Cliccando il secondo pulsante invece si imposta l'altezza d'apoggio dell'intero parapetto.

Nella schermata d'esempio seguente è stato utilizzato il primo pulsante. Sul vertice iniziale e quello finale del parapetto sono state impostate delle altezze di appoggio pari a zero mentre in tutte le altre è stata impostata un altezza di 1.50 metri. Il risultato è appunto un parapetto che parte da terra, sale sulla piattaforma e riscende nuovamente a terra.

Copiare o spostare i parapetti: ArCon offre strumenti diretti per spostare o copiare i parapetti.

Mappare:
Le mappature sono fotografie di rivestimento (piastrelle, intonaci, mattoni, legname, etc...) che vengono applicate alle superfici per simularne la rappresentazione fotorealistica. E' possibile sciegliere e/o aggiungere nuove mappature, ridimensionarle e posarle a piacere. Cliccare per avere maggiori dettagli sulle funzioni per mappare.