La piastrellazione (modulo incluso)

Questo modulo è costituito da due applicativi integrati in ArCon. Il primo serve a implementare le librerie di piastrelle (fotografie implementabili) e il secondo serve a definire come posare piastrelle, battiscopa, etc. Anche i materiali scelti producono risultati diversi; ad esempio le piastrelle con materiale lucido riflettono e rinfrangono la luce durante il Ray Tracing. Alcuni esempi sono disponibili nella galleria.

Entrambi gli applicativi del modulo di piastrellazione integrato si attivano dal menu Macro di ArCon.

Assisti ad un filmato d'esempio di piastrellazione particolare

Modulo di implementazione piastrelle: Cliccando "Crea piastrelle..." dal menu macro è possibile creare il catalogo di piastrelle da usare con il modulo di posa delle piastrelle. Qui è possibile implementare le piastrelle importandone la rispettiva foto (fotografata, scansionata, presa da internet, etc..) e attribuirne forma, dimensioni reali della foto, risoluzione della foto usata, materiali, etc.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Modulo di posa delle piastrelle: Cliccando "Definisci e piastrella superfici personalizzate" dal menu macro compaiono i seguenti pulsanti di piastrellazione con cui scegliere cosa, dove e come piastrellare.
Fase 1: In questa prima fase cliccando i pulsanti omonimi si sceglie cosa piastrellare: muri (interni o esterni), solai o pavimenti. Nell'esempio seguente è stato scelto di piastrellare il muro interno (evidenziato in rosso e in azzurro) della stanza cucina.
Fase 2: In prospetto si disegnano le aree da piastrellare e ci si trascinano le piastrelle da posare. Quest'ultime possono essere allineate, ruotate, e distanziate da fughe di dimensioni e colori a piacere. Nonostante che nell'esempio seguente sia stata disegnata una sola area di piastrellazione è opportuno segnalare che è possibile creare ENNE aree di piastrellazione anche sovrapponibili. In presenza di aperture nei muri o nei solai (di porte, finestre, scale, etc.) questo modulo di posa le riconosce e taglia automaticamente le aree che eventualmente occuperebbero lo spazio destinato ai serramenti nei muri o le scale su pavimenti e soffitti.
Fase 3: Ecco qui sotto il risultato della piastrellazione effettutata qui sopra, pronta per il Ray Tracing o Rendering.