Piastrelle e Parquet - modulo per ArCon

Piastrelle e Parquet è un modulo avanzato per la piastrellazione di ambienti, che si integra in ArCon.
Oltre a rivestire muri e pavimenti come si vuole, i due programmi insieme permettono la visualizzazione degli ambienti in 3D e la renderizzazione. Si rivolge a negozi di ceramiche e di parquet, architetti, geometri, ingegneri e imprese di costruzione per una "posa" in anteprima nel dettaglio, utile per la comprensione del cliente, per il calcolo dei costi e per il successivo lavoro dei posatori.
In ArCon si seleziona l'elemento da piastrellare (muro, muretto, pilastro, caminetto, eccetera), lo si porta in Piastrelle
e Parquet con un clic e lo si riveste come si vuole, anche ricorrendo a ceramiche o listelli che di base non sono contemplati nel catalogo. La vera e propria composizione delle piastrelle a parete avviene guardando i muri degli ambienti dispiegati in 2D, l'uno accanto agli altri, per avere una più semplice vista d'insieme e verificare che la posa avvenga in modo corretto. Sempre garantendo la puntuale informazione circa i modelli di ceramica usati e i calcoli di materiali e costi.

Consente la posa su pavimenti, muri, muretti, travi, colonne, camini, soffitti
Ideale per mostrare l'ambiente in anteprima al cliente, con un immediato preventivo dei costi
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Per maggior facilità, le pareti da piastrellare vengono dispiegate le une accanto alle altre in 2D
E' possibile esportare in DXF la composizione delle ceramiche sulle superfici con l'assegnazione automatica di un numero che aiuti i posatori in cantiere
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
La barra degli strumenti
Clicca l'immagine per ingrandirla

Le aree di piastrellazione possono essere disegnate ricorrendo alla griglia, alle linee guida alle attrazioni (gli snap) e alle coordinate relative e assolute. Dopodiché possono essere copiate, spostate e modificate (spostando i bordi o i vertici, magari rimuovendo o aggiungendo nuovi vertici).

Tipi di posa

Oltre alla posa classica, è possibile quella a scacchi (con possibili varianti) e per gruppi preordinati di piastrelle, che facilitano e velocizzano il disegno quando si vuole ricreare una composizione
che ricorre spesso. Si possono inserire, muovere, copiare e ruotare ceramiche decorative e, importante, è possibile modificare le dimensioni e la posa di qualsiasi ceramica con l'apposito editor.

Clicca l'immagine per ingrandirla

Funzioni utili
Piastrelle e Parquet, tramite la funzione di confronto delle proprietà ("match tiling properties") consente il trasferimento delle proprietà impostate per un'area di piastrellazione ad altre aree di piastrellazione. Una funzione speciale è quella della rotazione casuale delle ceramiche
che consente di ottener
e una rappresentazione maggiormente realistica.

Uno specifico editor consente di impostare o modificare la posa, intervenendo sull'alternanza delle piastrelle, sulle dimensioni, sugli spostamenti e sulla rotazione In qualsiasi momento è possibile conoscere le quantità di materiale necessario, sia per numero di pezzi, sia per superficie da piastrellare
   

Le banche dati (database)
E' da segnalare che Piastrelle e Parquet lavora con più database. Il formato di immagini delle mappature (o texture) necessario per inserire nuove ceramiche o listelli nel database (o in un nuovo database personale) è il JPG. Specificando le dimensioni di rappresentazione delle mappature, l'editor di importazione registrerà tali dimensioni nel database affinché successivamente, in fase di posa sul foglio, vengano rispettate. Anche se c'è sempre la possibilità di modificare le dimensioni assegnate.
Il filtro di scelta delle ceramiche inserite nei database consente la ricerca per più criteri: dimensioni, proprietà, classificazione (piastrella, listello, decorazione).
Nel caso abbiate creato un database con la funzione già appartenente ad ArCon di nome "Crea Piastrelle" (nel menù Macro), è possibile importarlo in Piatrelle
e Parquet.

Materiali utilizzati e file esportati

In qualsiasi momento della preparazione del disegno, è possibile sapere l'elenco delle ceramiche utilizzate per ciascuna area di piastrellazione e per l'intero progetto. L'esportazione delle informazioni avviene in formato Excell. Utile da sapere che oltre alla stampa a colori dello sviluppo 2D delle aree piastrellate, c'è la possibilità della stampa a "fil di ferro".
Con un clic il progetto di piastrellazione viene portato in ArCon per poterlo vedere in 3D (e quindi muoversi negli ambienti) e per la renderizzazione., Importante
è anche la possibilità di esportare direttamente in DXF.

Integrazi
one con ArCon
Gli ambienti disegnati con gli strumenti di ArCon sono automaticamente riconosciuti da 'Piastrelle
e Parquet' e una volta rielaborati vengono ritrasferiti in ArCon con un clic. In poche parole, 'Piastrelle e Parquet' è un CAD specifico per la posa di ceramiche che, oltre a comunicare con ArCon, permette al progettista/venditore di far disegnare la composizione delle ceramiche negli ambienti, farla capire al cliente e ai posatori, calcolare il materiale necessario e preparare quindi un preventivo.

Importante: Piastrelle
e Parquet è in lingua inglese ma il suo funzionamento è talmente intuitivo che può essere appreso in breve tempo anche senza conoscere l'inglese.
I video, commentati in italiano, mostrano il funzionamento del programma e consentono l'apprendimento delle facili funzioni.

Dopo avere consultato questa pagina, consigliamo di consultare i video che mostrano Piastrelle e Parquet in azione.

Clicca qui per assistere ai filmati che mostrano Piastrelle e Parquet in azione
GALLERIA DI IMMAGINI di esempio fatte con ArCon Piastrelle e renderizzate con ArCon Small Business