Le porte
Questo strumento a comparsa offre ben 226 varianti di porte (di cui due telai da taglio dei muri) suddivise in 60 pulsanti. Altre porte pronte all'uso vengono aggiunte da Porte e Portoni 3D mentre se ne possono progettare di nuove con il modulo incluso Porte e Finestre Designer.

Modalità di inserimento:

Clicca le singole voci d'immissione per assistere ai filmati

Di ogni porta è possibile definire lunghezze, spessori e altezze e modificarne la rappresentazione 2D.

Clicca l'immagine per ingrandirla

Dei 60 pulsanti presenti (vedi immagine sopra), la prima si chiama "Macro Porta" e rende disponibile un ulteriore catalogo che può crescere con quelle disegnate con Porte e Finestre Designer. Le porte di questo catalogo si possono personalizzare modificandone la mazzetta, il tipo di maniglia, inserendo dei montanti liberi, delle imposte, etc... Se con Porte e Finestre Designer si è scelto di usare un oggetto 3D come battente è possibile riutilizzarlo automaticamente con clic conservandone quindi le relative animazioni scelte (a battente, scorrevoli, a ribalta, etc.) nel Designer stesso.
Eccone qui sotto un esempio:
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Esempio di inserimento di montanti personalizzati. Cliccando il tasto destro del mouse su un battente è possibile creare liberamente dei montanti o di utilizzare delle configurazioni prestabilite e modificarle. Nell'esempio seguente per i battenti rettangolari è stata scelta un configurazione di montanti a griglia mentre per il battente ad arco è stata scelta una configurazione a raggiera. In ogni caso, ogni montante è un elemento a sè che può essere ridimensionato, ruotato, posizionato ed eliminato in ogni istante utilizzando i comandi del menu contestuale (tasto destro del mouse sull'elemento).
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla

Esempio di inserimento di battenti personallizzati come oggetti 3D. In Porte e Finestre Designer è possibile scegliere se un battente debba essere un oggetto 3D. Fatta questa scelta si passa alla finestra di dialogo Macro porta di ArCon e qui con il tasto destro del mouse sul disegno del battente si seleziona l'oggetto 3D del battente desiderato. L'opzione battente come oggetto è quindi molto utile se si desidera modellare o importare dei battenti particolari.

Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla

Esempio di inserimento di maniglie. Nell'esempio qui sopra oltre all'inserimento di battenti personalizzati sono state modificate le maniglie del serramento. Le maniglie sono semplici oggetti 3D implementabili che si selezionano direttamente dalla finestra di dialogo del serramento cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse sul disegno. Le maniglie possono essere posizionate e ruotarle a piacimento.

Clicca l'immagine per ingrandirla

Esempio di inserimento di ante, inferriate, tende, etc.. Nell'esempio qui sopra oltre all'inserimento di battenti personalizzati sono state aggiunte delle ante personalizzate. Le ante sono semplici oggetti 3D implementabili che si selezionano direttamente dalla finestra di dialogo del serramento cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse sul disegno. Lo strumento per posare le ante permette di posizionarle, ruotarle e ridimensionarle a piacimento secondo i tre assi.

Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Mazzetta e Congiunzione muro: Per le "Macro porte" è possibile definire la mazzetta della porta defininendo gli ingombri in modo pratico. Rimandiamo all'esempio fatto per le finestre perchè il concetto è analogo.

Rappresentazione 2D: Oltre alla rappresentazione reale dell'elemento, è possibile scegliere diversi modi di mostrare sul foglio le porte se si è scelta la rappresentazione architettonica del progetto (con mazzetta, senza, come una finestra, etc..).

Impostazioni:
Ogni tipologia di porta può essere personalizzata secondo proprie esigenze (spessori, mappature, pennini, colori, etc.); per salvare le nuove impostazioni definitivamente premere il pulsante Standard.

Posare le porte: La posa può essere di tre tipi: libera, ad una certa distanza e centrata rispetto a due punti. E' inoltre possibile scegliere in riferimento a quale punto della porta debba avvenire l'inserimento. Ogni porta può essere inserita secondo il lato interno, l'asse o il lato esterno. Per passare da un riferimento all'altro premere contemporaneamente i tasti CTRL e W, oppure bisogna specificarlo nelle eventuali finestre di dialogo di inserimento. Mediante l'ausilio dello strumento Inserimento numerico, è possibile definire numericamente posizioni e lunghezze durante la posa.

Clicca qui per assistere al filmato sull'inserimento dei serramenti sui muri curvi

Posare le porte direttamente in 3D: In Arcon, l'ambiente in tre dimensioni si chiama 'modalità arredo'. Una volta passati in questa modalità, si può inserire una porta o una finestra in una parete, vedendo quindi tutto in 3D, semplicemente trascinandola dove occorre. Comparirà una finestra di dialogo per definire dimensioni e posizione. Le distanze si riferiscono ai bordi sinistro/destro del muro.

In questo esempio si è voluto inserire la porta al centro della parete. Cliccando l'immagine sotto, si vede in dettaglio la finestra di dialogo che compare dopo il trascinamento della porta dal catalogo al muro.
Modificare le porte: ArCon offre strumenti diretti per spostare, copiare le caratteristiche o le porte stesse.

Creare o modificare porte aggiuntive:
E' incluso il modulo di progettazione Porte e Finestre Designer.

Mappare:
Le mappature sono fotografie di rivestimento (piastrelle, intonaci, mattoni, legname, etc...) che vengono applicate alle superfici per simularne la rappresentazione fotorealistica. E' possibile sciegliere e/o aggiungere nuove mappature, ridimensionarle e posarle a piacere. Cliccare per avere maggiori dettagli sulle funzioni per mappare.