Posare elementi nella planimetria
Definire il punto inserimento di un elemento
E' molto importante imparare a effettuare la posa degli elementi (muri, finestre, scale, ecc.) in relazione ai suoi punti di inserimento. Ad esempio, un muro può essere tracciato 'partendo' dal suo asse, dal bordo interno oppure da quello esterno; per una colonna quadrata, i punti di inserimento sono il suo centro, i punti centrali dei quattro lati esterni e i quattro vertici esterni. Per passare dall'inserimento secondo un punto A (es. vertice esterno sinistro di un muro) a un punto B (es. vertice esterno destro di un muro) basta premere più volte contemporaneamente i tasti CTRL e W. Il passaggio da un punto all'altro è possibile in ogni istante.
Esempio con un muro:
Il muro può essere tracciato secondo il lato interno,
l'asse o il lato esterno. Per passare da un riferimento
all'altro premere contemporaneamente i tasti CTRL e W
.
Esempio con una colonna:
La colonna può essere posata secondo il suo centro, i suoi 4 punti medi o i 4 vertici esterni. Per passare da un riferimento all'altro premere contemporaneamente i tasti CTRL e W.

Inserimento numerico

In ArCon è possibile definire gli elementi di costruzione (muri, porte, scale, etc..) col mouse e/o numericamente nel progetto utilizzando lo strumento Inserimento numerico. Una volta selezionato lo strumento di posa che serve (quello per posare i muri, quello per le porte, quello per le scale, ecc.), si attiva o disattiva l'Inserimento numerico con il tasto F2 (vedere esempio).

Premessa

Lavorare in un piano cartesiano dove le coordinate si riferiscono all'origine è spesso troppo complicato e macchinoso visto che gli elementi da inserire sono distanti dall'origine. A questo proposito ArCon offre la possibilità di lavorare sia con coordinate cartesiane, sia con polari assolute e relative.

Esempio: Inserire e quotare un muro singolo

Nell'esempio seguente viene disposta la posizione del punto d'inizio di un elemento (in questo caso dove iniziare a tracciare il muro) rispetto alla posizione di un punto noto (relativo) , per poi quotare l'elemento (qui, il muro).

Fase 1:
Qui viene definito un punto di riferimento (relativo) così che durante la fase 2 e 3, ad una distanza specifica da questo, verrà tracciato il muro
Fase 2:
Il secondo passaggio è quello di attivare lo strumento d'inserimento numerico (per scrivere le misure) per il muro singolo che verrà usato nella fase successiva. Premere il muro singolo e subito dopo cliccare il pulsante d'immissione numerica in basso a sinistra dello schermo.
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Fase 3:
In questa fase si determina la distanza dove tracciare il muro singolo in relazione al punto di riferimento appena definito
Fase 4:
In quest'ultima fase si determina la lunghezza del muro e l'inclinazione rispetto al punto d'inizio (in questo caso a 90°)
Clicca l'immagine per ingrandirla
Clicca l'immagine per ingrandirla
Fase 5:
In quest'ultima fase si determina la lunghezza del muro e l'inclinazione rispetto al punto d'inizio (in questo caso a 90°).
Clicca l'immagine per ingrandirla
Lo strumento Inserimento numerico può essere applicato anche agli altri strumenti di progettazione.
Video di aiuto:
Oltre all'esercizio qui sopra descritto assistendo ai filmati seguenti, mettendoli in pausa e ascoltando i commenti, diventa facile disegnare con le misure. Si osservi che a seconda dello strumento usato (muro singolo, concatenato, etc.), ci sono ovvie e sottili differenze di opzioni.

Clicca qui per assistere ai filmati di tracciatura dei muri