Le travi

Modalità di inserimento:

Questo strumento a comparsa offre due varianti di travi: superiori e inferiori. Le travi superiori vengono posate sotto i solai mentre quelle inferiori sopra i pavimenti. Di ogni trave è possibile definire lunghezze, spessori e altezze. Le travi inferiori possono essere usate per simulare dei muretti.

Clicca l'immagine per ingrandirla

Rappresentazione 2D: Oltre la rappresentazione reale dell'elemento, è possibile scegliere diverse modi di rappresentare le travi durante la rappresentazione architettonica del progetto (tipo retino, colori tratto etc..).

Impostazioni:
Ogni tipologia di trave può essere personalizzata secondo proprie esigenze (spessori, mappature, materiali, retini, colori, etc.); per salvare le nuove impostazioni definitivamente premere il pulsante Standard.


Posare le travi:
Le travi possono essere posate in modo consecutivo, singoloramente, etc. E' inoltre possibile scegliere in base a quale punto della trave debba avvenire l'inserimento. Ogni trave può essere tracciata secondo il lato interno, l'asse o il lato esterno. Per passare da un riferimento all'altro premere i tasti CTRL assieme a W e può essere modificata in ogni istante. Mediante l'ausilio dello strumento inserimento numerico, è possibile definire numericamente posizioni e lunghezze durante la posa.


Copiare le travi: ArCon offre strumenti diretti per copiare le travi.

Copiare le travi: ArCon offre strumenti diretti per copiare le travi.

Mappare:
Le mappature sono fotografie di rivestimento (piastrelle, intonaci, mattoni, legname, etc...) che vengono applicate alle superfici per simularne la rappresentazione fotorealistica. E' possibile sciegliere e/o aggiungere nuove mappature, ridimensionarle e posarle a piacere. Cliccare per avere maggiori dettagli sulle funzioni per mappare.